Canne fumarie

Nel corso degli ultimi anni la normativa ha profondamente modificato il panorama di riferimento per chi deve produrre ed installare una caldaia e una canna fumaria.
La necessità di ridurre il consumo energetico, di eliminare le emissioni inquinanti e di rendere sicuri gli impianti vecchi e nuovi, ha posto in primo piano la necessità di utilizzare prodotti certificati e in grado di dare tutte le garanzie di sicurezza e durata richieste dagli utilizzatori.

Acciaio Inox

A partire dagli anni 80 per la costruzione di canne fumarie si è cominciati ad utilizzare l'acciaio inox, abbandonando via via i vecchi metodi di costruzione basati su materiali di conglomerato o laterizio.

Il motivo di tale trasformazione è da annoverare principalmente a due fattori: l’utilizzo di nuovi prodotti usati per la combustione; l’acciaio inox presenta peculiarità fisico-chimiche più adeguate.
L’acciaio inox è in grado di garantire migliore tenuta ai gas e impermeabilità alle condense, inoltre grazie alla sua bassa inerzia termica (si riscalda molto rapidamente) ed al suo ridotto spessore, la canna fumaria raggiunge molto rapidamente una temperatura di funzionamento a regime.
Alle sopra citate caratteristiche vanno aggiunte la leggerezza, la praticità di installazione, la bassa rugosità dell’acciaio che permette un minore attrito al moto dei fumi e di conseguenza minore incrostazioni e quindi minore manutenzione.